Vai al contenuto

umberto gillio-dragpennyopera-foto gruppo2"DRAGPENNYOPERA" debutterà in prima nazionale, martedì 3 novembre 2015, al Teatro Elfo Puccini di Milano.

DRAGPENNYOPERA, l'ultimo lavoro delle Nina's Drag Queens, è ispirato a “The Beggar's Opera” di John Gay, anti-opera satirica, che nel corso della storia ha conosciuto molte riscritture e adattamenti (uno anche da parte del nostro Dario Fo).
Ancora volta uno spettacolo corale, come vuole la poetica del gruppo. Ancora una volta personaggi estremi nei sentimenti e nei comportamenti, pantomime circensi, femmine animalesche e inquietanti. Eppure divertenti, esagerate, ironiche: drag queen, insomma.
È chiaro che nel guardare a “The Beggar's Opera” non si può prescindere dalla versione di Brecht, "L'Opera da Tre Soldi". Nel caso delle Nina's Drag Queens questo ha portato a un approccio ancora più profondo e diretto con il pubblico, a una riflessione sul ruolo del teatro nella società, e sulle forme in cui una storia può essere esemplare, etica. Lo “straniamento” della drag queen è dato dal suo essere una maschera postmoderna, e la libertà espressiva di cui gode in quanto maschera alza la posta in gioco, riporta il teatro a ciò che deve essere: il ruolo dello scontro.
Lo stesso playback è una menzogna assoluta, così assoluta da poter diventare, nel contesto di una drammaturgia che la include, una strana forma di verità.

Vi aspettiamo dunque al teatro dell'Elfo, biglietteria: www.elfo.org

Guarda i Trailer:




Vedi alla voce Alma. Studio per una voce umana, andato in scena ad IT Festival dal 15 al 17 maggio 2015, è il primo step della prossima produzione Nina's Drag Queens, il primo esperimento di spettacolo solista da parte del gruppo.
A pochi giorni dalla fine del Festival, sono usciti alcuni riscontri positivi della stampa nei confronti del lavoro di (e con) Lorenzo Piccolo.
Ci fa piacere condividerne con voi qualche estratto.
IMG_0759
Rassegna stampa
(…) Lavorando su due personaggi noti: La donna al telefono di “ La voce umana” di Cocteau e Alma Mahler, Lorenzo Piccolo sperimenta una drammaturgia, in chiave moderna, che rimanda a due tipologie femminili, una sottomessa alla persona amata fino a cercare il suicidio, l’altra capace di sottomettere i suoi amanti, tutte persone famose, a cominciare dal marito. (…) Lo spazio rimanda alle storie delle due protagoniste, una drammatica, l’altra frivola, declinate entrambe verso l’assurdo, ovvero verso una comicità di tipo surreale, non per nulla il pubblico ride e si lascia trasportare da una metodologia di lavoro e di interpretazione che è diventato un vero e proprio stile delle Nina’s, fatto di silenzi, - vedi la rituale preparazione della scena iniziale - e di ammiccamenti concepiti come controparti, - vedi i travestimenti - il tutto con perfetta professionalità e con tanta purezza scenica.

Andrea Bisicchia, Lo Spettacoliere, 18 maggio 2015
Autentico sollievo, la performance delle Nina’s Drag Queens con il loro primo studio ispirato a La voce umana e alla biografia di Alma Mahler, dove non mancano bravura interpretativa, adattamento drammaturgico, felici tradimenti del testo, indovinate scorribande poetiche intorno all’opera con playback esilaranti e tecnicamente perfetti. (…) Vien voglia di vedere almeno un’altra ora e mezzo di spettacolo.
Martina Parenti, Lo Sguardo di Arlecchino, 21 maggio 2015
(…) Le Nina’s Drag Queens mettono in scena un personaggio che incarna la quintessenza della solitudine femminile. Concentrandosi intorno alla figura della musa, intesa come creatura incantevole capace di suscitare l’ispirazione artistica in chi la frequenti, si passano in rassegna alcune muse celebri, mettendone in evidenza i motivi di fascino e la costitutiva fragilità: proprio quella tendenza alla solitudine, quella mancanza di affermazione se non in relazione all’altro da sé, se non supportate da una funzione vicaria, che si manifesta nella più commovente delle manifestazioni, la telefonata all’uomo che se n’è andato e che viene ancora disperatamente aspettato. Lo studio mescola sapientemente riferimenti testuali alti e numeri da avanspettacolo, com’è nella tradizione drag: ne risulta un’operazione colta e convincente che non disdegna l’uscita smaccatamente comica e che riesce a far ridere e intenerire nello stesso tempo.
Arianna Bianchi, Blog IT, 23 maggio 2015

 sabato 13 giugno ore 21:30

zeligcabaretBOZZA
Dall'11 al 20 giugno Zelig Cabaret presenta una rassegna di spettacoli ed eventi dedicati al tema dell'omosessualità e contro l'omofobia.
Presenti anche noi con Varietà Tacco Dodici : la rivista, rivista dalle Nina's Drag Queens!
Ingresso: tavolo 15 euro / tribuna 12 euro
ZELIG RAINBOW A3 bassa

Le Nina's vi aspettano questa sera al Teatro Comunale di Ceglie Messapica (BR), ospiti di Armamaxa Teatro nella rassegna "Teatro a tutti i costi", per la prima assoluta pugliese della compagnia!
Ceglie

Ecco un'occasione per gli amici e le amiche romagnole di stare insieme alle Nina's ! In occasione dll'8 marzo al Circolo Valtorto di Fornace Zarattini (RA) le Nina's rappresenteranno il Nina's Radio Night e realizzeranno un laboratorio nei giorni antecedenti. Ecco tutte le info per prenotare e raggiungerci!PandaProject_Ravenna_cartolina_LeNina'sPandaProject_Ravenna_cartolina_LeNina's

Comincia oggi da Mirano (PD) la tournée di febbraio del nostro spettacolo che toccherà anche Casalmaggiore (CR) sabato 7, Chioggia (giovedì 12) e Padova (giovedì 19)
Vi aspettiamo!

lunedì e martedì 22 e 23 dicembre 2014 ORE 20:45

Teatro Ringhiera, Piazza Fabio Chiesa (via Boifava, 17) – MILANO

PIUMATE4p

Piumate!
utopia drag in forma di rivista
un progetto delle Nina’s Drag Queens
supervisione artistica Francesco Micheli
con
Gianluca Di Lauro, Sax Nicosia, Stefano Orlandi ed Ulisse Romanò,
la straordinaria partecipazione in video di Alessio Calciolari e Lorenzo Piccolo,
e la partecipazione delle allieve del corso “Pane e Piume”
scene Stefano Zullo con la gentile collaborazione di Edoardo Sanchi
costumi Rosa Mariotti con la gentile collaborazione di Daniela Cernigliaro
luci Giulia Pastore
audio Giuliana Rienzi
aiuto scene e costumi Serena Ferrari e Ilaria Strozzi
Disgustati dagli uomini e dal vivere incivile, Pisètero ed Evèlpide fuggono dalla città e decidono di fondarne un’altra a loro misura, tra le nuvole, a mezza strada tra la gente comune e gli dei. Anche una Drag Queen, si sa, aspira al divino! … ma ha in sé qualcosa di incompleto, duplice, diviso. Abita così una terra indefinibile, è una creatura magica. Ispirandosi liberamente a “Gli Uccelli” di Aristofane, le Nina’s vogliono dire la loro sulla costruzione di un mondo nuovo, sospeso, irriducibile. Tra la bellezza e il disastro, tra il terreno e il celestiale. Un’utopia sempre pericolosamente in bilico, sempre a rischio di una vertiginosa caduta dai tacchi.
Convinte che ai tempi di Aristofane il teatro fosse ancora un luogo gioioso, di confronto aperto, di satira, di festa, le Nina’s tornano al loro genere di origine: la rivista. Come i protagonisti della commedia in fuga dalla logora città di Atene, due attori contemporanei fuggono dallo stantio ambiente della fiction nostrana per cercare ossigeno nell’utopico mondo del teatro drag cercando di farsi accettare dalle “Piumate” compagnia drag capeggiata da Upupa, intenta a mettere in scena l’improbabile musical “Birds!”. L’operazione ha la regia semiocculta di una vera divinità: Prometea, ma non incontra i favori delle divine “maggiori” Zeusa ed Hermessa che non vedono di buon grado l’ascesa di altre “divine” in Terra, e dunque… si apre lo scontro. Che ne sarà dell’utopia delle “Piumate” ?
Tra balli sgangherati e il consueto gusto per la commistione, le Nina’s saliranno sul palco insieme alle allieve del corso “Pane e Piume”, chiamate per l’occasione a interpretare un coro da commedia greca!
BIGLIETTERIA
tickets 15€ / 12€ / 10€ / 7,5 €
Teatro Ringhiera, telefono 02.84892195 - 02.87390039
mail prenotazioni@atirteatroringhiera.it
www.atirteatroringhiera.it

Prima trasferta "internazionale" per IL GIARDINO DELLE CILIEGIE
Torna in scena la nostra reinterpretazione del classico cechoviano, questa volta in quel del Canton Ticino, la trasferta prevede anche un laboratorio intensivo organizzato da Cambusa Teatro.
Info per lo spettacolo e per il laboratorio: www.cambusatearo.com
giardino_ascona

djset_ohibo_2_14

17_gennaio_ninas

X