Vai al contenuto

NINA’S RADIO NIGHT

Un’avventura scanzonata e futuribile, tra fantascienza anni '70, soap opera, interviste impossibili e canzoni indimenticabili.

“Teneteci il gioco, e quello che vedrete questa sera,
molti altri lo ascolteranno nelle loro case,
sulle frequenze che un tempo erano di Radio Londra.
Provate anche voi: chiudete gli occhi,
e fate conto di ascoltare una vecchia radio … potrete sognare.”

Nina's Radio Night

Il primo spettacolo creato dalla compagnia.
Un’avventura scanzonata e futuribile che mette insieme numeri da varietà e struttura teatrale, fantascienza anni '70, soap opera,
spionaggio e mistero, interviste impossibili e canzoni indimenticabili…

SINOSSI
Siamo nel 2222 e da secoli le radio non esistono più.
La comunicazione passa attraverso altri canali e la dittatura dell’immagine ha ridotto al silenzio tutte le frequenze. Un gruppo di coraggiose dj, innamorate di quello strumento dimenticato, sfida i tempi e la terribile minaccia di una orwelliana polizia anti-radio, captando e ritrasmettendo tracce sonore del passato, che ancora navigano nell’etere. E per non farsi scoprire serve un’idea: quella di travestire la trasmissione clandestina da spettacolo teatrale!

Sostenute dalla generosità di un filantropo senza volto – il misterioso Aristide Priscilla – fra reperti di ogni genere e moderne reinterpretazioni dei vecchi classici di quella che un tempo fu la Radio, le nostre nostalgiche e ribelli conduttrici guideranno il pubblico alla riscoperta del fascino antico dell’immaginazione.

Desirée, Demetra, Donata e Dora sono qui alle prese con la più romantica delle avventure Nina’s. Avvolte da un’atmosfera in bianco e nero, saranno voce e corpo delle divine del passato, sapienti narratrici di mondi perduti, interpreti di capolavori dimenticati, in un susseguirsi di colpi di scena e colpi di sole, battiti del cuore e battiti di ciglia, fino a giungere a un finale a sorpresa.

NOTE DI REGIA
Nina’s Radio Night nasce in seno al Teatro Ringhiera. Dopo tanti esperimenti di happening estemporanei, legati alla vita del teatro e ai suoi festival, abbiamo sentito l’esigenza di creare uno spettacolo propriamente detto, che potesse essere “esportato”. Abbiamo così provato a creare una struttura che andasse nella direzione di raccontare una storia, che contenesse un sentimento, in questo caso la fascinazione per le grandi dive del passato, qui incarnate dalla Radio.

Dei nostri spettacoli, Nina’s Radio Night è quello che ha conosciuto più versioni, prima di cristallizzarsi nella forma attuale: all’inizio era un contenitore, un dispositivo formale, e i contenuti della trasmissione potevano cambiare di sera in sera. Poi abbiamo capito che ci interessava di più affinare le relazioni tra le figure in scena e approfondire il meccanismo, per quanto semplice, dello spettacolo.

Nina’s Radio Night è stato un passaggio fondamentale verso la costruzione dei nostri lavori successivi, che si sono concentrati sulla rilettura dei classici e dunque ancor più legati alla drammaturgia, ed è tuttora un nostro piccolo “cavallo di battaglia”.

Forse perché, nella sua leggerezza scanzonata, mette in scena le Nina’s quasi senza filtri, senza personaggi veri e propri: una squadra di drag queen animate dalle loro passioni e dalle loro piccole e grandi follie.

Le Nina’s

CREDITI
NINA’S RADIO NIGHT
di e con Alessio Calciolari, Gianluca Di Lauro,
Lorenzo Piccolo, Ulisse Romanò
luci e suono Pietro Paroletti
costumi Federica Ponissi e Giada Masi
assistente alla regia Marta Erica Arosio
supervisione artistica Francesco Micheli

Guarda il video
Trova le prossime date

X