NINA’S RADIO NIGHT

Il Silenzio, non l’interruzione del Suono.”
Emily Dickinson, Lettere

“Volevo stare un po’ da sola per pensare, e tu lo sai.”
Mina, la voce del silenzio

Siamo nell’anno 2222.
Da secoli, ormai, le radio non esistono più.
In un futuro super digitalizzato la comunicazione ha trovato altri canali e la dittatura dell’immagine ha ridotto al silenzio le frequenze un tempo usate dalle radio.
Un gruppo di irriducibili deejay drag queen, però, sfida i tempi e la terribile minaccia di una orwelliana “polizia anti-radio”, dedicandosi a captare e ritrasmettere tracce sonore del passato che ancora navigano, perse, nell’etere. Ma come non farsi scoprire? Non resta che travestire la trasmissione clandestina da spettacolo teatrale!
Sostenute dalla generosità di un filantropo senza volto, il misterioso Aristide Priscilla, fra reperti di ogni genere e moderne reinterpretazioni dei vecchi classici di quella che un tempo fu la Radio, le nostre nostalgiche e ribelli conduttrici guideranno il pubblico alla riscoperta del fascino antico dell’immaginazione. Desirée, Demetra, Donata e Dora sono qui alle prese con la più romantica delle avventure Nina’s. Avvolte da un’atmosfera in bianco e nero, saranno voce e corpo delle divine del passato, sapienti narratrici di mondi perduti, interpreti di capolavori dimenticati, in un susseguirsi di colpi di scena e colpi di sole, battiti del cuore e battiti di ciglia.

Di e con Alessio Calciolari, Gianluca Di Lauro, Lorenzo Piccolo, Ulisse Romanò
Luci Pietro Paroletti
Costumi Federica Ponissi e Giada Masi
Assistente alla regia Marta Erica Arosio
Supervisione artistica Francesco Micheli

foto / video / rassegna stampa / calendario